Louis Vuitton apre un atelier di calzature a Civitanova Marche

Saranno circa 10.000 metri quadri quelli che comporranno il nuovissimo atelier di calzature di Louis Vuitton a Civitanova Marche. Uno stabilimento produttivo che quando sarà a pieno regime potrà accogliere circa 500 dipendenti.

La notizia, apparsa da pochi giorni sui media locali, ha subito creato grande curiosità e gioia. Il commento del Sindaco di Civitanova Marche, Fabrizio Ciarapica, è entusiasta: “Il colosso mondiale del lusso francese realizzerà nella nostra zona industriale, entro il 2023, un nuovo insediamento per la produzione di scarpe da uomo e da donna prevalentemente sportive – racconta all’ANSA il sindaco.

Come sarà la nuova fabbrica di scarpe di Louis Vuitton?

Una struttura enorme come detto, che occuperà un’area di circa 25mila metri quadri e che sarà realizzata in legno, acciaio e vetro, con un impatto ambientale molto vicino allo zero. Il sindaco ha aggiunto che alcuni giorni fa è stata deliberata in giunta la variante al piano regolatore, che va a rendere più semplice la realizzazione del progetto.

“In un tempo così complicato – ha detto il sindaco – è motivo di orgoglio e grande soddisfazione poter accogliere un gruppo del calibro di Louis Vuitton che porterà un nuovo sviluppo nel settore calzaturiero di questo territorio, soprattutto in termini occupazionali”.

Lo sapevi che Louis Vuitton possiede una quota del gruppo Tods?

Ricordiamo che Louis Vuitton è il marchio capofila di quello che è il gruppo francese di lusso Lvmh, che è guidato dalla famiglia Arnault. Lo stesso che possiede il 10% del gruppo Tod’s di Diego e Andrea Della Valle.

Ora quindi questo grande gruppo ha deciso di investire in Italia, scegliendo Civitanova Marche come punto di svolta per un progetto che dovrebbe vedere la luce entro il prossimo anno. Ora restano da capire chiaramente le tempistiche, se ci saranno problematiche che sorgeranno durante il percorso di avviamento e, soprattutto, quale sarà il vero impatto di questo bel progetto nel territorio. Come dice il sindaco, questo è un traguardo non solo per gli appassionati di moda che potranno avere a disposizione un marchio di lusso vicino casa, ma per l’intero settore turistico regionale.

Ti potrebbe interessare anche:

Outlet Tods Sant’Elpidio a Mare