Chiara Ferragni non è più membro indipendente del cda della Tods

I dati del gruppo Tod’s in questo semestre sono in ripresa, con i ricavi che salgono a 467,5 milioni. Una crescita del 17,4% rispetto al periodo gennaio-giugno del 2021. Tra le notizie più importanti di questo periodo ci sono sicuramente l’OPA annunciata il 3 agosto e l’uscita di Chiara Ferragni dal cda come membro indipendente.

Chiara Ferragni è membro del cda Tod’s dall’aprile del 2021, ma dalle ultime dichiarazioni sembra che siano venute meno le condizioni per proseguire e i requisiti di indipendenza che erano stati creati da una corporate governance «in ragione di una prestazione occasionale di servizi pubblicitari a favore della società». L’imprenditrice però non uscirà del tutto dal cda ma rimarrà come membro non indipendente.

Cosa è successo tra Chiara Ferragni ed il gruppo Tods?

Ecco il comunicato ufficiale di Tod’s: “Il Consiglio di Amministrazione ha preso atto della dichiarazione resa dal consigliere Chiara Ferragni in ordine al venire meno, in capo alla stessa, dei requisiti per poter essere qualificata indipendente (…), in ragione di una prestazione occasionale di servizi pubblicitari a favore della Società e non potendosi aprioristicamente escludere che, in futuro, si presentino altre opportunità di collaborazione”. Nel comunicato si legge poi che “il cda ha conseguentemente effettuato le verifiche di propria competenza, e appurato il venir meno del requisito di indipendenza in capo a Chiara Ferragni, la quale non è membro di alcun comitato endoconsiliare”.

Successivamente Chiara Ferragni ha pubblicato una storia su Instagram in cui ha spiegato la sua volontà di proseguire il percorso con Tod’s: “Confermo di essere ancora membro del cda di Tod’s”, spiega Chiara Ferragni, “ma non più nella qualifica di membro indipendente. Trovo super formativa e innovativa l’esperienza che sto vivendo”.

Insomma, una prestazione pubblicitaria resa a Tod’s ha impedito all’imprenditrice di proseguire nel ruolo di membro indipendente del cda. L’ingresso della Ferragni nel gruppo aveva fatto parlare di un “effetto Ferragni”, visto il rialzo del titolo fino a 100 milioni di euro. Una notizia che arriva proprio mentre si attende l’uscita da Piazza Affari di Tod’s, annunciata da Diego Della Valle che ha anche parlato del futuro: “Prestiamo la massima attenzione all’evoluzione dei costi legati all’energia, alla logistica e alle materie prime e riteniamo prioritari la razionalizzazione e l’efficientamento della rete distributiva e lo sviluppo dell’omnicanalità, con l’obiettivo di una crescita dei fatturati like-for-like e a più alto margine».

Ti potrebbe interessare anche:

Outlet Chiara Ferragni

Outlet Tods Sant’Elpidio a Mare